Nell’immaginario di molti marketing è sinonimo di pubblicità e pubblicità significa niente più che visibilità del prodotto o del servizio offerto.

Si tratta di una visione distorta e molto riduttiva.

Fare marketing oggi significa avere un piano d’azione focalizzato su diverse attività di cui la visibilità è solamente una tra le altre.

Ciò che accomuna tutte queste azioni e che costituisce l’essenza del marketing è la creazione di valore.

Se fino a qualche anno fa si poteva sostenere con Al Ries che il marketing è una questione di percezione, oggi le cose sono cambiate in modo radicale.

Non si tratta più di lavorare solamente sulla percezione dei clienti ma di saper generare costantemente nuovo valore.

La continua creazione di contenuti, tipica dell’Inbound marketing, non è solo una modalità outside-in per attirare nuovi clienti lavorando sulla percezione, ma anche e soprattutto un modo per fornire loro informazioni utili e per creare vera e propria conoscenza.

Chi acquista oggi non è più solamente alla ricerca di un prodotto, ma di un sistema di conoscenze tecniche, teoriche e pratiche di cui il prodotto è solamente la punta dell’iceberg.

Se ad esempio ti piace pedalare e hai pensato di acquistare una e-bike ti sarai reso conto che non lo puoi fare in quattro e quattr’otto come si faceva una volta quando, deciso il colore e la taglia, bastava gonfiare le ruote e il gioco era fatto.

Oggi ci sono un sacco di cose da sapere: dettagli tecnici, informazioni sui materiali, sulla tecnologia impiegata, sulla manutenzione ecc…

I clienti prima di entrare in negozio vogliono essere informati su tutte queste cose ed è proprio qui che il marketing svolge una funzione davvero fondamentale. B2B o B2C, non fa differenza.

Ogni tuo prodotto o servizio deve essere accuratamente accompagnato da informazioni di qualità in grado di descrivere in modo chiaro e preciso le caratteristiche di ciò produci e/o vendi.

La competizione si gioca sulla qualità dei dati e delle informazioni che sarai in grado di trasmettere nella fase che precede l’acquisto.

Informare il cliente significa mostrare competenza e iniziare a creare un rapporto di fiducia all’interno del quale chi compra non avrà la spiacevole sensazione di essere solamente l’utente finale di una relazione commerciale.

Grazie alle informazioni che gli avrai fornito, il cliente si sentirà coinvolto e ti riconoscerà non solo come un venditore ma anche come un esperto in grado di consigliarlo anche dopo l’acquisto.

Siamo nell’era dove sono le informazioni a fare la differenza e marketing oggi significa esattamente questo: informazione e conoscenza!

Per maggiori informazioni:
https://www.accademiadelvalore.it/
https://www.facebook.com/groups/accademiadelvalore/

A presto e Buon Valore!
Claudio