Il mondo del business è pieno di persone che vogliono diventare ricche.

Alcune lo desiderano semplicemente per potersi permettere, un giorno, di vivere nella più completa tranquillità, lavorando il meno possibile.

Altre invece lavorano incessantemente perché spinte dalla visione ideale di voler costruire una grande azienda.
Penso che non esista una scelta corretta e una sbagliata. Ritengo che ognuno dovrebbe essere libero di seguire i propri obbiettivi in base ai propri desideri e ambizioni.

Vorrei farti riflettere però sul concetto di “visione ideale”.

La visione ideale non è nient’altro che l’immagine ideale che hai di te stesso proiettato nel futuro. Come vorresti essere tra 5, 10 o 20 anni.

Per quanto possa sembrare un esercizio banale, ti assicuro che il 96% degli imprenditori non riesce ad costruirsi una visione ideale corretta.

Come mai accade questo?
Alla domanda “Come vorresti essere tra 10 anni?” la maggior parte degli intervistati risponde descrivendo non cosa vorrebbe fare, ma ciò che vorrebbe avere.

Una bella villa, soldi, auto di lusso, tempo per viaggiare…
Raramente la risposta è “Vorrei alzarmi quando lo desidero, non avere rotture di scatole mentre lavoro, avere dei collaboratori in linea con quella che è la mia missione…”

Ti assicuro che essere focalizzato su ciò che vuoi avere, invece che su ciò che vuoi fare, alla lunga, è deleterio.

Se resti focalizzato su ciò che vuoi avere, magari arriverai anche ad ottenerlo, ma il rischio è che comunque nella tua vita regni incontrastato un profondo senso di insoddisfazione.

Ti faccio un esempio:
Immagina una persona che desidera lavorare in un ufficio di 1000mq, nel piano più alto del grattacielo più importante di una grande metropoli.

Immagina però che, nell’ottenere questo, si sia creata una condizione lavorativa ricolma di imprevisti, problemi, collaboratori che rompono incessantemente le scatole e soci a cui non gliene va mai bene una.

Cosa pensi che preferirebbe tra questa condizione e il trovarsi in un ufficio di 200mq, al piano terra, ma a svolgere esattamente le attività che desidera, senza interruzioni, con collaboratori e soci in linea coi suoi valori e principi?

Quando si è focalizzati sulle cose che si desiderano ottenere, si rischia di trascurare ciò che si vuole fare e questo è un bel problema che può compromettere la qualità e la riuscita delle nostre azioni quotidiane.

Un altro passo da compiere sarebbe quello di focalizzare la propria attenzione su “chi si vuole essere”, ma qui il discorso si complica ulteriormente e ne parleremo in un altro articolo.

Per maggiori informazioni:
https://www.accademiadelvalore.it/

https://www.facebook.com/groups/accademiadelvalore/


A presto e Buon Valore!
Claudio